X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

CATANZARO – Errare è umano, perseverare è diabolico. Ma Maurizio Nicolai, che Jole Santelli ha voluto a capo dell’autorità di gestione dei fondi Por dopo la mancata elezione in consiglio regionale, ci è cascato di nuovo.

Ancora una volta il testo portato in consiglio sulle linee guida del Por Calabria Fesr-Fse 2021 -2027 sembra copiato da quello della Regione Lombardia. Era già successo la prima volta, in maniera abbastanza marchiana visto che nel testo in più punti si faceva riferimento al territorio lombardo (LEGGI).

Quella volta l’ordine del giorno venne ritirato dopo le vibranti proteste dell’opposizione e la maggioranza decise di riproporlo in aula in tempi migliori. Ma neanche ieri i tempi migliori sono venuti.

È stato il consigliere regionale del Pd, Carlo Guccione, ad accorgersi dell’ennesima gaffe e ha chiesto con veemenza l’istituzione di una commissione d’inchiesta per accertare le responsabilità, possibilmente seguite da dimissioni dei “colpevoli”. «È successo un fatto gravissimo, per la seconda volta siamo chiamati ad approvare gli indirizzi strategici della programmazione comunitaria sulla base di un testo copiato dalla Lombardia, chiedo che si attivi una commissione d’inchiesta, la prima volta è tollerabile, la seconda volta no. È gravissima questa situazione. La commissione d’inchiesta serve a chiarire chi procede a queste scopiazzature e a colpire gli eventuali responsabili».

Gli ha fatto eco il collega Bevacqua che ha chiesto che a relazionare sulla cosa sia la Giunta con il presidente Spirlì.

Giuseppe Neri, di Fratelli d’Italia, che replica a Guccione: «Non è così, oggi in Consiglio non arriva quella proposta, oggi arriva tutt’altro provvedimento. Nel provvedimento recepito in seconda commissione abbiamo riscontrato dei parallelismi con la Regione Lombardia e abbiamo convocato i dirigenti, che hanno integrato e modificato i documenti. Il refuso – spiega Neri – è stato corretto e sono state accolte le nuove indicazioni dell’Ue. Lunedì è stato ascoltato il dirigente generale della Programmazione Nicolai in Commissione che ha esposto il piano modificato. Sul sito si trova quella vecchia delibera che per motivi di trasparenza non poteva essere cancellata, ma quando oggi approveremo il nuovo documento sarò sostituita da quella modificata. Oggi non approviamo la delibera precedente ma un provvedimento completamento diverso».

L’assessore regionale allo Sviluppo economico Fausto Orsomarso sostiene che «capita anche alla Lombardia o ad altre di copiare dalla Calabria. Queste polemiche non servono in una fase in cui abbiamo una grande emergenza». La minoranza non si è detta per nulla convinta e ha lasciato per protesta l’aula ma la delibera è passata con i soli voti della maggioranza.


COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA