X
<
>

Guido Longo e Nino Spirlì

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – «Prendo atto con dispiacere della polemica avviata dai presidenti degli Ordini dei Medici della Calabria contro il commissario ad acta della Sanità regionale, Guido Longo, in merito a una sua recente dichiarazione sulla campagna di vaccinazione. Per quel che mi riguarda, sono al suo fianco: incontro il commissario ogni giorno e posso dire che, fin dal suo insediamento, ha messo in atto un’accanita difesa dei medici e di tutto il personale sanitario calabrese».

È quanto afferma il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, a proposito della protesta dei medici in risposta a quanto affermato dal commissario alla Sanità sui bassi numeri della vaccinazione in Calabria (LEGGI).

«Questo piccolo incidente è una delle tante prove di come, durante un’intervista, si possa fraintendere un buon proposito e trasformarlo in una accusa inesistente – ha detto ancora Spirlì – avrò modo di incontrare il commissario e di chiarire quello che appare come uno spiacevole incidente tra persone perbene che hanno a cuore la tutela della salute della gente di Calabria».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares