X
<
>

Roberto Occhiuto

Condividi:

L’APPELLO video di Roger Waters, leader dei Pink Floyd, per la riapertura dell’ospedale di Cariati (LEGGI E GUARDA I VIDEO), ha riaperto una questione delicata nell’impostazione della sanità calabrese con il blocco di diversi presidi negli ultimi anni.

Anche il presidente della Regione Calabria e commissario della sanità, Roberto Occhiuto, ha evidenziato queste incongruenze, soprattutto con riferimento a quest’ultimo caso: «L’ospedale di Cariati a suo tempo fu chiuso senza guardare ai dati che produceva».

Occhiuto ha osservato che «c’erano 42 ospedali nella regione, la sanità non è fatta solo di rete ospedaliera, la pandemia ha dimostrato come sia importante anche l’investimento sui presidi di sanità e medicina territoriale, che in Calabria di fatto non esistono. Qualcuno di quegli ospedali andava chiuso, probabilmente non l’ospedale di Cariati che – ha evidenziato il presidente della Regione e commissario della sanità – aveva numeri e produttività che potevano farlo restare aperto».

Occhiuto ha anche aggiunto che «da Cariati non si raggiunge l’ospedale più vicino in un’ora: c’è una sentenza della magistratura, che riguarda un altro ospedale, che dice che, se in un luogo i cittadini non hanno la possibilità di raggiungere il primo ospedale entro un’ora, in quel luogo – ha concluso Occhiuto – un altro ospedale dev’esserci». 

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA