Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – Il Commissario per il piano di rientro dal deficit sanitario in Calabria Saverio Cotticelli ha firmato il decreto numero 135 che autorizza direttori generali e commissioni prefettizie all’assunzione («nel rispetto del limite di spesa previsto») di 429 figure professionali, a tempo indeterminato, nelle aziende sanitarie e ospedaliere calabresi.

L’atto porta la firma anche del sub commissario Maria Crocco. Nel dettaglio i posti che si andranno a coprire, riservati a personale medico, paramedico e Oss, sono 74 per l’Asp di Cosenza, 11 per quella di Catanzaro, 89 a Vibo, 4 a Crotone e 35 a Reggio.

Per le aziende ospedaliere, 94 posti spettano alla Mater Domini di Catanzaro, 16 al Pugliese-Ciaccio del capoluogo, 64 all’Annunziata e 42 al Grande ospedale metropolitano di Reggio.

Alla base della distribuzione delle figure necessarie nelle varie strutture, molte delle quali sono gravate da pesanti e in qualche caso quasi ingestibili carenze di personale (da qui la parziale chiusura di alcuni reparti), ci sono gli esiti dei decreti predisposti durante la gestione commissariale di Massimo Scura e che avevano ottenuto il via libera ai tavoli interministeriali.

  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •