X

Il lungomare di Reggio Calabria

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Amore gay in spiaggia in pieno giorno. Due ragazzi sorpresi a fare sesso vicino al lido comunale. Saranno state le alte temperature di fine primavera, sarà stato il lungo periodo di isolamento domiciliare, ma alla passione travolgente che unisce mente e corpo i due giovani di 22 e 23 anni, rispettivamente di Reggio e di Palmi, ieri mattina non hanno saputo resistere.

Noncuranti del passeggio alle loro spalle, particolarmente affollato anche a seguito della chiusura al transito veicolare del lungomare Falcomatà, i due ventenni nudi stavano consumando atti sessuali sotto gli occhi di alcuni bagnanti, tra cui dei minori.

La scena non poteva passare inosservata, tanto da creare agitazione tra i passanti che hanno attirato l’attenzione di una pattuglia motomontata della Polizia municipale. Avvicinatisi, i vigili urbani hanno così potuto accertare che sulla spiaggia sottostante, a pochi metri dal lido comunale, due ragazzi nudi scambiavano focose effusioni senza – manco a dirlo – alcun distanziamento sociale.

Dopo aver ordinato agli irrefrenabili amanti di ricomporsi, gli operatori hanno provveduto all’identificazione dei due giovani che, con il supporto di un’autopattuglia, sono stati accompagnati presso il Comando di viale Aldo Moro. Qui i due ragazzi, dopo le formalità di rito, sono stati denunciati a piede libero per atti osceni in luogo pubblico aggravati.

  •  
  • 3
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares