Tempo di lettura < 1 minuto

Le prognosi vanno dai 7 ai 10 giorni per gli studenti colpiti da una parte dell’intonaco della scuola media “Campanella”. Istituto chiuso, avviata un’indagine dalla Procura di Palmi

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA) – Sono quattro e non tre, come si era appreso in un primo tempo, gli studenti feriti a causa del crollo di una parte di intonaco nella scuola media «Campanella» di Gioia Tauro (LEGGI LA NOTIZIA).

Per tre dei ragazzi, che sono stati portati nell’ospedale di Polistena, la prognosi è di dieci giorni, mentre per il quarto è di sette. Uno dei feriti é stato colpito dall’intonaco in testa e per questo gli é stato diagnosticato un trauma cranico.

Il dirigente della scuola ha disposto la chiusura dell’istituto, per motivi precauzionali, fino a lunedì. Il pm della Procura di Palmi titolare dell’inchiesta avviata sul crollo, Enrico Barbieri, che ha disposto il sequestro della classe in cui é avvenuto l’episodio e di quella al piano superiore, è in attesa adesso dell’esito degli accertamenti effettuati nella scuola dai vigili del fuoco per verificarne la stabilità strutturale. Nella tarda serata ha ordinato il sequestro dell’edificio.

Ai carabinieri, invece, il magistrato ha delegato le indagini per accertare eventuali responsabilità per il crollo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •