Tempo di lettura < 1 minuto

La polizia è riuscita a individuare i due responsabili durante le operazioni di sbarco

REGGIO CALABRIA – Due uomini ritenuti gli scafisti dell’imbarcazione carica di migranti naufragata nel canale di Sicilia provocando la morte di almeno 45 persone – tra le quali 3 bambini – sono stati sottoposti a fermo dalla Polizia di Stato dopo lo sbarco dei superstiti avvenuto ieri (LEGGI LA NOTIZIA).

I due sono stati individuati dalla squadra mobile con l’ausilio della scientifica. I particolari saranno resi noto in mattinata, in una conferenza stampa, dal procuratore aggiunto di Reggio Calabria Gaetano Paci e dal questore Raffaele Grassi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •