X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Operazione del Corpo Forestale nella quale sono stati sequestrati anche 250 animali e 25 gabbie

REGGIO CALABRIA – Il Corpo forestale dello Stato ha effettuato una serie di controlli antibracconaggio in provincia di Reggio Calabria denunciando, a conclusione dell’attività di servizio, sei persone e sequestrando 18 reti che venivano utilizzate per attività di uccellagione.

Nel corso dei controlli, condotti insieme al Nucleo investigativo Polizia ambientale forestale del Comando provinciale di Reggio Calabria del Corpo forestale, sono stati sequestrati anche 250 animali, alcuni vivi ed altri morti, appartenenti di «fringillidi», famiglia di uccelli facente parte dell’ordine dei passeriformi.

Sequestrate anche 25 gabbie che venivano utilizzate per la detenzione degli uccelli.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares