Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Maltrattava la compagna anche davanti la figlia di appena 12 mesi, con l’accusa di violenza in famiglia un ventiseienne di Reggio Calabria è stato arrestato e posto ai domiciliari dagli agenti della sezione volanti della Questura. L’intervento degli agenti, secondo gli investigatori, ha messo fine a continui maltrattamenti subiti dalla giovane donna con la figlia di soli 12 mesi a causa di un rapporto burrascoso con il convivente, protratto per più di un anno e caratterizzato da litigi e incomprensioni. I poliziotti già in passato erano intervenuti nell’abitazione dei due giovani per le condotte violente dell’uomo. All’ennesimo episodio, l’uomo è stato arrestato. L’autorità giudiziaria, alla luce del ripetersi di episodi di violenza, ha convalidato l’arresto disponendo la misura cautelare degli arresti domiciliari.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •