La tendopoli di San Ferdinando

Tempo di lettura < 1 minuto

SAN FERDINANDO (REGGIO CALABRIA) – Un commissario di Governo per superare le criticità legate a San Ferdinando e alla massiccia presenza di immigrati. L’idea è del ministro degli Interni, Marco Minniti, intervenuto durante il question time.

Il Ministro calabrese ha detto: «Al fine di consentire il superamento di situazioni di particolare degrado presenti nelle aree dei comuni di Manfredonia (Foggia), San Ferdinando (Reggio Calabria) e Castel Volturno (Caserta), caratterizzati da una massiva concentrazione di cittadini stranieri, è previsto che possono essere nominati commissari straordinari del Governo, deputati ad adottare un piano di interventi per il risanamento delle aree, anche per favorire la graduale integrazione degli stranieri regolari».  

«L’obiettivo – sottolinea Minniti – è quello di ripristinare la legalità in ambiti territoriali che vedono emergere forti criticità di varia natura, contrastando nel contempo con determinazione il fenomeno del caporalato, nel solco delle finalità perseguite dalla recente legge approvata dal Parlamento».

A San Ferdinando sono diversi i momenti di tensione che si sono succeduti negli anni. Uno degli ultimi casi risale all’8 giugno dello scorso anno, quando un carabiniere sparò e uccise un migrante durante una lite (LEGGI), scatenando la protesta degli ospiti della tendopoli (LEGGI). 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •