Tempo di lettura < 1 minuto

I carabinieri stanno cercando di fare luce sull’aggressione avvenuta a tre giovani appena usciti da un ristorante

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA) – È di un ferito e due illesi il bilancio di un episodio ancora avvolto nel mistero accaduto nella serata di ieri nel reggino quando un’auto con tre persone a bordo è stato fatto oggetto di una raffica di colpi di arma da fuoco. Sul posto, i carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro, hanno recuperato 7 bossoli calibro 7,62.

La vicenda è venuta alla luce quando uno dei tre si è presentato nell’ospedale di Vibo Valentia con una ferita alla testa.

Secondo una prima ricostruzione, i tre, tutti di Mileto, ieri sera sono andati a cenare in un locale di Rosarno. Quindi, sono usciti per rientrare a Mileto. Mentre stavano percorrendo la statale 18 a bordo di una Peugeout 208, all’altezza dello svincolo per Candidoni, un’altra auto si è affiancata e sono partiti i colpi d’arma da fuoco.

I tre hanno proseguito la marcia e sono arrivati a Mileto. Gli investigatori stanno adesso cercando di ricostruire cosa sia accaduto a Rosarno e se vi siano stati liti con qualcuno nel locale o all’esterno. Uno dei tre coinvolti nella sparatoria è già noto alle forze dell’ordine ma per piccoli fatti mentre gli altri due sono incensurati.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •