L'auto dopo l'esplosione

Tempo di lettura 2 Minuti

La vettura era parcheggiata nel giardino di casa ed è andata completamente distrutta

TAURIANOVA (REGGIO CALABRIA) – Un ordigno ad alto potenziale ha distrutto l’auto della moglie del sindaco di Taurianova, Fabio Scionti, del Pd.

L’esplosione è avvenuta poco dopo mezzanotte. L’auto fatta esplodere, una Toyota Yaris, era parcheggiata in una stradina di campagna proprio davanti all’abitazione dell’amministratore. La vettura, nella deflagrazione, è stata sventrata e i frammenti sono stati catapultati anche a decine di metri di distanza dall’abitazione che si trova in una zona periferica della città.

[editor_embed_node type=”photogallery”]79937[/editor_embed_node]

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che conducono le indagini, gli artificieri per i rilievi del caso e la polizia.

Fabio Scionti è stato eletto sindaco nel novembre del 2015, dopo il periodo di commissariamento a causa del terzo scioglimento per infiltrazioni mafiose dell’ente e pochi mesi dopo è stato eletto consigliere della città Metropolitana con delega a vari settori strategici come lavori, pubblici e urbanistica.

La preoccupazione del sindaco

«Sono frastornato, ho bisogno di capire e spero che presto si arrivi ad una verità». Sono queste le uniche parole pronunciate dal sindaco Scionti dopo l’accaduto. In passato Scionti, eletto nel novembre del 2015, aveva ricevuto lettere anonime con minacce e pochi mesi fa aveva anche subito l’avvelenamento del proprio cane che teneva libero nel giardino di casa. Adesso questo ennesimo inquietante atto intimidatorio che inevitabilmente rende pesantissimo il clima che si respira in città.

Il precedente

Già in passato altri ordigni erano stati fatti esplodere in segno di minaccia. È accaduto con il predecessore di Scionti, Mimmo Romeo, quando qualcuno collocò un ordigno in una casa con annessa stalla uccidendogli un cavallo.

Le reazioni e il Consiglio metropolitano

Intanto, sono tantissimi gli attestati di solidarietà espressi dal mondo politico e istituzionale. Il sindaco metropolitano di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà ha annunciato che «a Taurianova si terrà nei prossimi giorni un Consiglio metropolitano aperto per dimostrare al sindaco e ai suoi concittadini la vicinanza delle istituzioni e dell’intera comunità metropolitana». 

Il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio ha espresso dura condanna per l’atto intimidatorio che ha colpito il sindaco di Taurianova Fabio Scionti. Oliverio, che ha sentito telefonicamente Scionti e nel pomeriggio si recherà a Turianova per esprimergli la propria vicinanza, nel sottolineare la gravità di questo attentato ha invitato il sindaco, che è anche consigliere della Città Metropolitana di Reggio Calabria con delega ai Lavori pubblici e urbanistica, “a proseguire nel suo percorso amministrativo improntato sulla legalità e la trasparenza che probabilmente va ad urtare con gli interessi di chi vuole invece tenere la comunità calabrese sotto la pressione della barbarie e della criminalità”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •