X

Una piantagione di cannabis

Tempo di lettura < 1 minuto

La vendita degli arbusti avrebbe fruttato circa 200mila euro

COSOLETO (REGGIO CALABRIA) – Carmelo Versace, di 57 anni, e suoi due figli Francesco di 33 e Giuseppe di 28, sono stati arrestati e posti ai domiciliari a Cosoleto, in provincia di Reggio Calabria, dai carabinieri per coltivazione di sostanze stupefacenti.

I tre, noti alle forze dell’ordine per reati specifici, sono accusati di avere realizzato una piantagione di cannabis indica, scoperta e sequestrata durante un servizio di controllo del territorio. Sul terreno sono stati trovati cento arbusti dell’altezza media di due metri, in pieno stato vegetativo e per un peso complessivo di un quintale, la cui vendita avrebbe fruttato circa 200 mila euro.

Nelle immediate vicinanze della piantagione, che era nascosta dalla vegetazione, sono stati trovati vari attrezzi agricoli verosimilmente utilizzati per la coltivazione della sostanza stupefacente. Alcuni campioni di droga sono stati prelevati per essere inviati al Ris di Messina dove verranno espletate le analisi tossicologiche, mentre tutto il resto è stato distrutto sul posto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares