X
<
>

Adriana Musella

Tempo di lettura < 1 minuto

La presidente del Coordinamento “Riferimenti” e animatrice della manifestazione “Gerbera gialla” è stata destinataria di un provvedimento di sequestro per 75mila euro

REGGIO CALABRIA – Il giudice per le indagini preliminari di Reggio Calabria ha convalidato il sequestro dei beni disposto dal pm Sara Amerio nei confronti di Adriana Musella, presidente del Coordinamento nazionale antimafia “Riferimenti” ed animatrice della manifestazione “Gerbera Gialla”.

Nei confronti di Musella erano stati posti sotto sequestro preventivo beni per 75 mila euro in quanto indagata per malversazione ai danni di enti pubblici e di appropriazione indebita ai danni della propria associazione (LEGGI LA NOTIZIA).

In particolare, nella qualità di presidente di “RiferimentI”, Adriana Musella avrebbe ricevuto e gestito finanziamenti, privati e pubblici, per circa 450 mila euro, la cui utilizzazione era vincolata a iniziative e progetti per l’affermazione dei principi di legalità. Dagli accertamenti della Guardia di Finanza è emerso, invece, che una quota di quei fondi, ottenuti tra il 2010 e il 2015, circa sessantamila euro, sarebbe stata utilizzata per finalità diverse da quelle per le quali erano stati erogati.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA