L'auto coinvolta nell'incidente

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

Nell’incidente è morto sul colpo un imprenditore e la sua compagna è rimasta ferita in gravi condizioni

LOCRI (REGGIO CALABRIA) – É stato sottoposto a fermo e posto ai domiciliari con l’accusa di omicidio stradale, il 20enne di Portigliola che verso la mezzanotte di sabato scorso, sulla statale 106 a Locri, ha investito e ucciso l’imprenditore di Siderno Pasquale Sgotto, di 43 anni (del quale in giornata si sono svolti i funerali LEGGI), e ferito in modo grave la compagna, L.B. (43), ricoverata nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Cosenza.

LEGGI LA NOTIZIA

Il fermo è stato fatto dai carabinieri della compagnia di Locri, su disposizione del sostituto procuratore Vincenzo Toscano.

La coppia è stata investita mentre stava attraversando la strada per andare a prendere la propria auto e fare rientro a Siderno dopo aver visto un film nel cinema di Locri. Dopo l’impatto il giovane si è subito fermato e nonostante fosse ancora in stato di choc ha chiamato i soccorsi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •