L'abitazione che la donna ha minacciato di far esplodere

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

CINQUEFRONDI (REGGIO CALABRIA) – Momenti di tensione e paura a Cinquefrondi dove una donna di 65 anni, dopo avere minacciato alcuni vicini tra i quali un minorenne con un cacciavite, si è barricata in casa minacciando di farla esplodere, ma è stata convinta a desistere dai carabinieri.

I carabinieri della Compagnia di Taurianova sono intervenuti dopo diverse segnalazioni di cittadini. Alla vista dei militari la donna si è barricata in casa minacciando che se non se ne fossero andati l’avrebbe fatta scoppiare con il gas.

I militari hanno chiesto l’intervento del personale sanitario, dei vigili del fuoco e della Polizia municipale ed hanno contattato la società di distribuzione del gas per interrompere la fornitura.

Per evitare rischi, però, i carabinieri si sono arrampicati sul muro esterno e dopo essersi introdotti in casa dalla finestra hanno tranquillizzato la donna e fatto entrare personale medico. La donna è stata poi sottoposta a trattamento sanitario obbligatorio e portata in ospedale a Polistena.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •