La sansa incustodita

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

OPPIDO MAMERTINA (REGGIO CALABRIA) – Due frantoi oleari, che svolgevano la loro attività in violazione della normativa di tutela ambientale, sono stati scoperti dagli uomini della Capitaneria di porto-Guardia costiera di Gioia Tauro. A Castellace di Oppido Mamertina è stato trovato un deposito incontrollato e privo di autorizzazione all’interno del quale era presente una notevole quantità di sansa stoccata in assenza di copertura necessaria per impedire la formazione di colaggi e infiltrazioni di liquidi nei tombini delle acque bianche. In un altro frantoio a Santa Cristina d’Aspromonte è stato scoperto un altro frantoio dove il materiale di scarto veniva stoccato in maniera incontrollata e in violazione degli accorgimenti tecnici necessari per evitare situazioni di inquinamento. In entrambi i casi sono state elevate sanzioni nei confronti dei responsabili.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •