Le armi sequestrate

Tempo di lettura < 1 minuto

CARERI (REGGIO CALABRIA) – Un uomo di 48 anni Umberto Condò, è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri a Careri con l’accusa di detenzione di armi clandestine e munizioni e ricettazione. L’arresto è avvenuto in quanto l’uomo nascondeva in un garage di casa un fucile clandestino, una pistola risultata rubata e oltre cento cartucce di vario calibro, tutte scoperte nel corso di una perquisizione domiciliare.

In particolare i militari, coadiuvati dai colleghi dello Squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, hanno trovato le armi, tra cui la pistola completa di serbatoio e cinque colpi, risultata rubata nel 1989 in provincia di Torino, in ottimo stato di conservazione nascosto sotto un cumulo di materiale da deposito tra cassette di legno, legna da ardere, sacchi vuoti nel garage seminterrato dello stabile.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •