Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA) – I finanzieri del Gruppo di Gioia Tauro hanno denunciato un professionista, esercente l’attività di consulenza nel settore imprenditoriale, amministrativo-gestionale e pianificazione aziendale, risultato essere evasore fiscale.

Le attività investigative avrebbero  consentito di ricostruire, in misura pari a 1 milione 239.334 euro i volumi d’affari realizzati e totalmente sottratti all’imposizione dal professionista, il quale ha ripetutamente violato gli obblighi dichiarativi annuali ai fini delle impose sui redditi e sul valore aggiunto, occultando le scritture contabili e documenti obbligatori per legge, al fine di impedire la determinazione delle basi imponibili e dei tributi evasi. L’indagine si è conclusa con la denuncia del professionista, considerato “evasore totale”, alla locale procura della Repubblica per violazione alla normativa penale tributaria ed è sfociata nell’emissione di un provvedimento di sequestro preventivo per equivalente, cui è stata data puntuale esecuzione mediante applicazione del vincolo cautelare reale sui beni ed i valori individuati, sino alla concorrenza di un importo pari a 453.362,12 euro.

L’indagine si è conclusa con la denuncia del professionista, considerato “evasore totale”, alla locale procura della Repubblica per violazione alla normativa penale tributaria ed è sfociata nell’emissione di un provvedimento di sequestro preventivo per equivalente, cui è stata data puntuale esecuzione mediante applicazione del vincolo cautelare reale sui beni ed i valori individuati, sino alla concorrenza di un importo pari a 453.362,12 euro.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •