X
<
>

Verifiche dei carabinieri

Tempo di lettura < 1 minuto

SCIDO (REGGIO CALABRIA) – Avrebbero percepito indebitamente i fondi destinati alle famiglie bisognose durante l’emergenza Covid-19, sottoscrivendo dichiarazioni non veritiere.

Si tratta di dieci persone che sono state scoperte durante le verifiche predisposte dai carabinieri di Scido, in provincia di Reggio Calabria.

Nel corso delle verifiche sulla documentazione presentata da alcuni residenti, i militari dell’Arma si sono imbattuti in false dichiarazioni attestanti situazioni d’indigenza non corrispondenti alla realtà.

Dalle verifiche svolte sino ad ora, infatti, in ben dieci casi è stata appurata l’attestazione di false dichiarazioni, volte ad attingere indebitamente ai fondi statali erogati in favore delle famiglie bisognose per un totale di 5.000 euro.

I truffatori, tutti residenti a Scido, sono stati denunciati per i reati di falso ideologico e truffa.   

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares