Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – I carabinieri di Palmi (Reggio Calabria), hanno arrestato in Lombardia il commercialista Costantino Salvatore, 54 anni, ritenuto responsabile dell’omicidio di Domenico Ianni e del tentato omicidio di Dimon Evgen, avvenuti nel settembre del 2012 a Seminara (Reggio Calabria).

Le ricerche dei carabinieri di Palmi, in coordinamento con quelli di Desio (Monza-Brianza), sono scattate non appena la Corte d’Appello reggina ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere su richiesta della procura generale. L’uomo è stato rintracciato nel Comune di Lissone. Il delitto consumato nel 2012, secondo gli investigatori, sarebbe scaturito al culmine di una lite per una servitù di passaggio che ricade tra i fondi comunicanti di Costantino e di Ianni.

Ianni venne ucciso il 29 settembre del 2012 con quattro colpi di pistola mentre lavorava nei terreni di sua proprietà.

Costantino, nella giornata di ieri, era stato condannato a 30 anni dalla Corte d’Assise d’Appello di Reggio Calabria, che ha così confermato la sentenza di primo grado. L’autore era stato assolto dalla prima sezione della Corte d’Assise d’Appello di Reggio Calabria, ma la sentenza era stata annullata dalla Cassazione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA