X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Percepiva il reddito di cittadinanza uno degli arrestati in una maxioperazione contro il traffico di droga dalla Calabria al Veneto, condotta alcune settimane fa dalla Guardia di Finanza di Vicenza.

Si tratta di Giovanni Marte, 64 anni, originario di Africo (Reggio Calabria) e residente a Montecchio Maggiore (Vicenza). Era stato lo stesso Marte ad ammettere la circostanza, nel corso dell’interrogatorio di garanzia davanti al Gip del 6 febbraio scorso, e successivi accertamenti delle Fiamme Gialle lo hanno confermato. Il Gip veneziano Gilberto Stigliano Messuti ha così disposto la sospensione del beneficio.

L’operazione aveva portato all’esecuzione di 12 misure cautelari e al sequestro di oltre 246 mila euro. Marte in particolare è indagato perché ritenuto coinvolto in un traffico internazionale di 480 chilogrammi di cocaina dal Sudamerica.

La Guardia di Finanza proseguirà gli accertamenti amministrativi per verificare la regolarità dell’iter che gli ha permesso di godere del reddito di cittadinanza.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA