X
<
>

La Questura di Reggio Calabria

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Un 38enne di origine georgiana è stato arrestato a Reggio Calabria per atti persecutori nei confronti della ex fidanzata. È stata proprio la vittima a presentarsi in questura dopo l’ultima aggressione dell’uomo che poco prima, in una piazza cittadina, aveva tentato due volte di strangolarla. La donna, impaurita e in lacrime, ha riferito di essere stata aggredita e picchiata dal connazionale che, entrato con lei nell’androne della questura, continuava a minacciarla.

La vittima ha riferito agli agenti di aver avuto una breve relazione con l’aggressore, che non avrebbe mai accettato la fine del loro rapporto. La donna è stata medicata dal personale del 118, che ha accertato la presenza di graffi e lividi sul collo della vittima, prima di portarla all’ospedale Metropolitano per ulteriore cure.

I poliziotti, viste le prove e la testimonianza della ragazza, hanno fermato il 38enne. L’arresto è stato convalidato dall’autorità giudiziaria, che ha disposto per l’uomo gli arresti domiciliari.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares