X
<
>

La Questura di Reggio Calabria

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Il questore di Reggio Calabria ha emesso quattro provvedimenti Daspo dopo la prima partita di campionato della Reggina al “Granillo”, quella contro il Pescara. Un provvedimento riguarda un tifoso della Reggina che, poco prima dell’inizio dell’incontro, si è reso responsabile di un’aggressione fisica nei confronti di un altro spettatore che lo aveva correttamente richiamato ad indossare la mascherina protettiva, nel rispetto delle disposizioni vigenti a tutela della salute personale e collettiva.

Nei confronti del tifoso, immediatamente allontanato dai poliziotti impiegati nel servizio di ordine pubblico presso lo stadio, è stato adottato il divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive per due anni e sono state elevate due contestazioni amministrative, per la violazione della normativa in materia di contenimento della diffusione del contagio da Covid-19 e per la violazione del Regolamento d’Uso dello Stadio.

Altri tre provvedimenti di Daspo sono stati adottati nei confronti di altrettanti tifosi del Cosenza che, giunti a Reggio Calabria, durante la notte dello scorso 20 ottobre hanno esposto sulla recinzione esterna della Tribuna Ovest dello stadio Oreste Granillo uno striscione offensivo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares