X
<
>

Un posto di blocco della polizia

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Due persone, P.A.P. e O.P., entrambe con precedenti di polizia, sono state arrestate dalla Polizia a Reggio Calabria con l’accusa di detenzione abusiva di armi.

I poliziotti, durante un posto di blocco nella zona di San Gregorio, hanno fermato per un controllo un sessantenne che era alla guida della propria vettura. Durante la perquisizione dell’auto, gli agenti hanno notato che l’uomo stava inviando, attraverso il proprio cellulare, un messaggio ad un interlocutore chiedendogli di nascondere qualcosa che si trovava nella propria abitazione.

Scattato l’allarme, gli uomini delle Volanti si sono recati in casa del sessantenne ed hanno trovato un cinquantasettenne, anche lui noto, intento a nascondere un cestino della spazzatura. All’interno del recipiente, tra le cialde di caffè, sono state trovate e sequestrate una pistola calibro 6.35 con caricatore e sei colpi e una busta trasparente con altri 15 cartucce assieme a tre coltelli di grosse dimensioni, un tirapugni e un cimelio bellico di granata.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares