X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – A Reggio Calabria il tempestivo intervento della della polizia ha consentito di porre fine ai maltrattamenti perpetrati da un uomo nei confronti della moglie, all’interno delle mura domestiche.

La donna ha segnalato alla sala operativa della Questura di Reggio Calabria di essere stata percossa dal marito, e gli agenti delle volanti sono immediatamente intervenuti in soccorso.

Una volta verificata l’incolumità del figlio neonato della coppia e delle buone condizioni della donna, gli operatori hanno constatato la presenza di vetri in frantumi nella stanza da letto e, procedendo a perquisizione, hanno rinvenuto della sostanza stupefacente e gli accessori utili alla lavorazione della stessa.

I poliziotti hanno arrestato l’uomo per il reato di maltrattamenti in famiglia, e lo hanno segnalato all’autorità amministrativa per possesso di stupefacenti.

L’autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto e disposto il regime di detenzione domiciliare presso l’abitazione di un altro parente.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares