X
<
>

Il rogo scoppiato ieri in contrada Ciccarello

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Arriva la bella stagione ma la normalità di una bella giornata estiva sembra sempre una lontana chimera in riva allo Stretto.

A Ciccarello la temperatura rovente ed il fetore inenarrabile di quel lungo interminabile miglio di rifiuti accatastati nei pressi del Cinema Multisala si sono trasformati, nel primissimo pomeriggio di ieri,  nel rogo dei roghi che ha reso l’aria irrespirabile in tutto il quartiere mentre i nuvoloni neri e tossici si innalzavano in tutto il territorio circostante.  

A bruciare come sempre tutte le porcherie abbandonate in giro dai soliti incivili che però, evidentemente, non vengono mai fermati dalle istituzioni e restano impuniti mentre qui l’illegalità continua a farla da padrona: pneumatici, passeggini e girelli, buste e e bustone di spazzatura, arbusti e residui di giardinaggio, scatoli e scatoloni, bottiglie di vetro e fusti di vernice ed ogni possibile oggetto ormai inutilizzabile viene dato alle fiamme per essere “smaltito” dal vialone appena diventa impercorribile proprio per la mole incredibile di rifiuti accumulati.

Una scintilla e via. Poi è tutto lavoro per i vigili del fuoco che impiegano ore a domare le fiamme alimentate da un vento caldo e torrido e a riportare tutto alla normalità, si fa per dire, dal momento che l’aria resta irrespirabile per ore ed ore.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA