X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

TORINO – È stato arrestato un 31enne di Caulonia (ma nato a Locri in provincia di Reggio Calabria) accusato di detenzione illegale di diverse armi da fuoco e di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente in alcuni box ubicati in corso Traiano. L’uomo è stato visto entrare e sostare alcuni minuti all’interno di un box.

Ritenendo pertanto che all’interno del locale potesse essere nascosto ulteriore materiale illecito, gli investigatori della Squadra Mobile hanno deciso di perquisire l’uomo e il box.

All’interno del locale sono stati così trovati e sequestrati: circa 53 kg di hashish, 1 kg di marijuana e numerose armi e munizioni. Tra queste ultime: due AKS 47, due fucili semiautomatici Beretta calibro 12, quattro fucili a canne sovrapposte, un fucile a pompa marca Mag-Tech modello 586.2 calibro 12, un fucile semiautomatico marca “FN” Brownig calibro 12, un fucile semiautomatico marca Beretta modello BM59, un fucile a canne giustapposte mozzate calibro 12, due pistole tipo revolver e due pistole semiautomatiche calibro 7,65, oltre a circa 200 munizioni e due granate a mano modello MK2 disinnescate.

Insieme alle armi, sono stati rinvenuti e sequestrati alcuni quotidiani di cronaca nera calabrese, riportanti datati fatti di sangue relativi a dinamiche criminali di tipo associativo, riconducibili alla ‘ndrangheta.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA