X
<
>

Gli Ospedali riuniti di Reggio Calabria

Tempo di lettura 2 Minuti

REGGIO CALABRIA – Nuovo caso sospetto di coronavirus in Calabria dopo quello registrato a Catanzaro che si è risolto positivamente (LEGGI). Il nuovo caso riguarda una donna di 37 anni di Campo Calabro che nei giorni scorsi era stata in Veneto. La situazione della donna è stata segnalata dal suo medico di famiglia.

La 37enne è stata ricoverata in isolamento nell’ospedale di Reggio Calabria e sottoposta al test del coronavirus. I tamponi sono stati inviati all’istituto Spallanzani per gli accertamenti del caso e in serata è stato reso noto che hanno avuto esito negativo.

La Direzione Aziendale del Grande Ospedale Metropolitano ha comunicato che nel pomeriggio di oggi è stata ricoverata nel Reparto di Malattie Infettive, in regime di isolamento respiratorio, una paziente affetta da una sindrome respiratoria febbrile. “Dal momento che la giovane proveniva da zone del Veneto colpite all’epidemia da nuovo Coronavirus (Covid-19) -s i legge nel comunicato – l’ospedale ha adottato tutte le misure di sicurezza per tutelare la salute della paziente ed il personale sanitario previste dai protocolli del Ministero della Salute per il controllo dell’infezione. Le condizioni cliniche della paziente sono buone, gli esami biochimici di laboratorio e radiologici sono negativi, il test virologico effettuato dalla Microbiologia e Virologia dell’ospedale specifico per Coronavirus ha dato esito negativo e sarà ripetuto a 24 ore come da protocollo. La Prefettura di Reggio Calabria – ha fatto sapere ancora l’ospedale – ha coordinato oggi una riunione operativa perché tutte le Istituzioni interessate prendano decisioni condivise per contrastare l’eventuale diffusione del virus e rassicurare i cittadini sui rischi di contagio con l’adozione di misure efficaci di comunicazione”.

Il sindaco di Campo Calabro, Rocco Alessandro Repaci, in un comunicato, riferisce che «le persone con le quali la donna è stata in contatto sono, al momento, in quarantena volontaria in via prudenziale. Tutti i provvedimenti fin qui assunti, comunque – aggiunge il sindaco – hanno carattere precauzionale ed al momento non sussiste alcun pericolo. In caso di positività dei test saranno presi i provvedimenti cautelativi a tutela della popolazione».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares