X

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Cinque giorni di chiusura: è la sanzione irrogata dalla Questura di Reggio Calabria al Lido Calajunco. Nell’ambito dei servizi di prevenzione e di ordine pubblico disposti dal questore Maurizio Vallone su indicazione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per l’intera zona del lungomare, gli agenti della Divisione Polizia amministrativa e sociale hanno contestato ai gestori della struttura la violazione della normativa anti Covid.

Nel corso dei controlli attuati nei confronti dei locali maggiormente frequentati dalla movida reggina è stata infatti verificata all’interno del lido la sussistenza di situazioni di pericoloso assembramento di persone durante una serata danzante.

Altri otto esercizi commerciali sono stati controllati: bar, pub e ristoranti del centro cittadino presso i quali è stato verificato il pieno rispetto delle prescrizioni normative.

A Reggio, ed in particolare nella zona del lungomare interessata dalla movida, rimane alta l’attenzione delle Forze dell’Ordine nei confronti dei comportamenti irresponsabili ed inosservanti delle prescrizioni governative, poste a tutela della salute pubblica per il contenimento del contagio da Covid-19.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares