X
<
>

La questura di Reggio Calabria

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Giocavano a carte all’interno di un circolo ricreativo senza tenere in conto i divieti di assembramento e le prescrizioni imposte per il distanziamento sociale anticovid.

Nove persone sono state sanzionate a Reggio Calabria dalla Polizia di Stato che ha chiuso l’esercizio per cinque giorni.

I poliziotti, nell’ambito dei controlli attuati nel rispetto delle norme di contenimento del contagio da Covid 19 in città ed in provincia, hanno notato notato che all’interno del circolo la presenza di un numero considerevole di persone senza alcun rispetto dei divieti imposti dalla normativa anti contagio.

In un’altra circostanza analoga, a Villa San Giovanni, gli agenti in servizio hanno notato un assembramento nei pressi dell’ingresso di un locale e procedendo al controllo, hanno trovato altri avventori seduti ai tavoli ed intenti a consumare. Diciassette, in questo caso, le persone sanzionate.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA