X
<
>

Il comune di Delianuova

Condividi:

DELIANUOVA – C’è voluta una vera e propria campagna social, fatta di appelli, segnalazioni e richieste di aiuto, per venire finalmente a conoscenza dei numeri reali del contagio da coronavirus a Delianuova, centro pre-aspromontano della Piana di Gioia Tauro.

Da giorni i cittadini chiedevano chiarezza su una situazione sembrata da subito preoccupante, dato l’alto numero di persone finite nella morsa del malefico virus.

Dopo giorni di silenzio la commissione straordinaria che guida il Comune (sciolto per infiltrazioni mafiose nel novembre del 2018) ha reso note le proporzioni del contagio.

Proporzioni che fanno temere lo spauracchio zona rossa.

«Il mancato, rigoroso rispetto delle disposizioni vigenti allo scopo di contenere la diffusione dell’infezione da COVID-19 nei giorni della scorsa Pasqua – scrive la terne prefettizia – ha favorito una significativa diffusione del virus che, questa mattina ha condotto all’accertamento da parte dei competenti organi sanitari di ben 77 casi di positività su 3187 abitanti».

Un numero che potrebbe ancora crescere, dal momento che si attende ancora l’esito di circa 200 tamponi effettuati sulla popolazione nella giornata di sabato.

La commissione straordinaria, in attesa di avere un quadro epidemiologico più preciso, ha deciso di prorogare la chiusura dell’Istituto Comprensivo (già sanificato e decretato off limits sino alla giornata di oggi) almeno fino al prossimo 3 maggio e sino allo stesso giorno di non consentire il mercato settimanale ambulante, disponendo inoltre la chiusura al pubblico del cimitero, fatta eccezione per le cerimonie funebri.

La commissione ha attivato il Centro Operativo Comunale allo scopo di favorire un migliore raccordo fra tutte le componenti istituzionali interessate. Numeri da zona rossa, dunque, per Delianuova, anche se al momento non arrivano indicazione in tal senso dalla Regione.

Il Comune ha attivato il numero 0966963004, operativo dalle 8:00 alle 14:00 e dalle 17:00 alle 20:00 di ogni giorno, nonché la casella di posta elettronica [email protected], per permettere ai cittadini di effettuare segnalazioni o richiedere informazioni.

Giornalmente, inoltre, come richiesto a gran voce, l’ente cittadino si è impegnato ad aggiornare e comunicare la situazione relativa ai contagi e ai controlli.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA