Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Le misure di chiusura forzata e precauzionale del comune di Montebello Jonico hanno costretto anche 48 persone, compresi minori, di una comunità di circensi a sottoporsi a quarantena per l’emergenza coronavirus.

In soccorso di queste persone è intervenuta la Città Metropolitana di Reggio Calabria che ha provveduto a recapitare generi alimentari e per l’igiene personale.

Gli agenti della Polizia Metropolitana e la Protezione Civile Metropolitana, con il contributo dei volontari della Caritas diocesana, sono intervenuti per dare sollievo ai numerosi bambini.

«Era necessario intervenire nel più breve tempo possibile – ha detto il vice sindaco metropolitano, Riccardo Mauro – vista la presenza di minori e, in particolar modo, di un bimbo in tenera età, costretti in una situazione di evidente difficoltà e disagio. Ci siamo mobilitati in forze rispondendo con tempestività al loro appello in coordinamento con il vicesindaco del Comune di Montebello Jonico, Caterina Chiara Macheda».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA