X
<
>

Il ministro Lamorgese con il premier Conte

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Vista la situazione di emergenza epidemiologica per il 2020 si applica, «in via eccezionale», il differimento «delle elezioni dei comuni i cui organi sono stati sciolti» per infiltrazione mafiosa. Lo prevede la bozza del Dl ristori, appena approvato dal Consiglio dei ministri.

Nello specifico, si legge, che «le elezioni dei comuni i cui organi sono stati sciolti ai sensi dell’articolo 143 del testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, già indette per le date del 22 e 23 novembre 2020, sono rinviate e si svolgono contestualmente al turno ordinario di elezioni comunali del primo semestre 2021, mediante l’integrale rinnovo del procedimento di presentazione di tutte le liste e candidature a sindaco e a consigliere comunale».

In Calabria, le elezioni di novembre interessavano quattro comuni: due nel Crotonese e due nel reggino (LEGGI).

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares