Tempo di lettura 3 Minuti

REGGIO CALABRIA – Farà tappa anche a Reggio Calabria la decima edizione del Festival del Cinema Spagnolo. Si inizia con Roma dal 4 al 9 maggio, come di consueto al Cinema Farnese di Campo dè Fiori, quindi la manifestazione, che da sempre si è connotata come itinerante, sarà a a Reggio Calabria, dal 10 al 13 maggio (Università per stranieri); Senigallia dal 27 al 31 maggio (Cinema Fenice); Trento, Trieste e Treviso dal 29 maggio al 1 giugno; Perugia dal 7 al 11 giugno (cinema Postmodernissimo); Torino, dal 14 al 18 giugno (cinema Centrale); e poi in arrivo anche Milano e Bergamo.

Ad aprire il festival, l’acclamato, inedito, film di Iciar Bollaín, “El Olivo”, che sarà presentato a Roma dall’attrice Anna Castillo, fresco Premio Goya 2017 come Miglior Attrice Esordiente, che regala anima e cuore a uno dei personaggi femminili più appassionanti dell’ultimo cinema europeo. Il film, sceneggiato da Paul Laverty, consueto collaboratore di Ken Loach, racconta la storia di Alma, una ragazza che vive e lavora nell’azienda agricola di famiglia intenta a seguire le orme segnate dal nonno. Il vecchio, però, da quando i suoi figli hanno venduto l’olivo millenario, non parla e quasi non mangia più. Alma, in pieno stile Loach, decide di andare a riprendersi l’albero, anche se ora è di proprietà e simbolo di una multinazionale tedesca.

La Nueva Ola, sezione ufficiale del festival, presenterà quindi i migliori film spagnoli dell’ultima stagione. Tra questi, la black comedy campione di incassi in patria, “La notte che mia madre ammazzó mio padre” di Inès París, che sarà presentato a Roma dalla stessa regista, dalla produttrice e dalla grande attrice Belèn Rueda (già in “Mare Dentro” – Premio Goya Miglior Attrice rivelazione; “Con gli occhi dell’assassino” e “The Orphanage”). Esilarante intreccio che mescola Agatha Cristie e il più brillante humor spagnolo, il film si è aggiudicato il Premio del Pubblico al Festival di Malaga 2016.

La trama si svolge in una notte: con i figli via di casa per una gita, Isabel si propone di organizzare la cena di lavoro che suo marito Angel e la sua ex moglie Susana hanno in agenda con un famoso attore argentino: lo vogliono convincere a essere il protagonista del loro prossimo film, un giallo scritto dallo stesso Angel. A quel punto mancherebbe solo la coprotagonista e Isabel, attrice in cerca di una parte, sente che quella è la sua occasione per convincere tutti quanti. Ma nel bel mezzo della serata fa capolino lo stralunato ex di Isabel che ha urgente bisogno di parlarle…

Il festival, organizzato da EXIT media e diretto da Iris Martín-Peralta e Federico Sartori, riceve il sostegno della Regione Lazio e delle maggiori istituzioni spagnole: Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Spagna, AC/E, Ufficio del Turismo Spagnolo, Reale Accademia di Spagna a Roma e Instituto Cervantes.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •