Franco Viola

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 Minuti

La Reggiomediterranea ha scelto Franco Viola per conquistare la promozione in Serie D Si riparte dal 2° posto.

Si ricomincia dopo aver scalato diversi gradini nel percorso verso la storia, con la vittoria dei play off e con l’accesso agli spareggi nazionali. La Reggiomediterranea ha assaporato il gusto dei viaggi oltre i confini regionali. E magari adesso si proverà a fare di questi viaggi una costante, salendo in Serie D. Per farlo il club dei presidenti Leo e Cloro ha deciso di ingaggiare uno specialista, perché Franco Viola è l’allenatore che vanta il record di salti di categoria, avendo conquistato ben 4 promozioni in Serie D.

A lui il compito di proseguire sulla scia dell’ottimo lavoro avviato e svolto da Natale Iannì, il quale ha contribuito fortemente alla crescita del club dello Stretto. La garanzia è data comunque principalmente dalla società reggina, esempio di serietà gestionale e di fair play. Un sodalizio diventato ambito proprio per questi motivi e che, dopo qualche anno di salvezze sofferte, ha deciso di alzare l’asticella delle proprie ambizioni.

Adesso spetterà a Franco Viola, che è stato presentato ufficiale dal sodalizio reggino, raggiungere gli obiettivi prefissati dalla dirigenza. Ed è chiaro che, dopo il 2° posto, la Reggiomediterranea parte già con i favori del pronostico, in attesa dei movimenti di mercato (Gambi, Lupacchio e D’Angelo i primi colpi?).

IL RISCATTO

Franco Viola ha intanto quello che voleva, ossia un progetto che parta dall’estate e non a stagione in corso. Viene da una parentesi sfortunata a Castrovillari nella stagione 2016/17 (si è dimesso dopo la 20ª giornata), quindi un anno di inattività e poi appena tre panchine al Città di Messina. L’ultima annata “quasi” completa risale alla stagione 2015/16, quando a Castrovillari subentrò dopo tre giornate e, tramite gli spareggi nazionali, condusse poi i rossoneri in Serie D. Cerca adesso un riscatto dopo tre anni da dimenticare.

LE VITTORIE

Cinque le promozioni ottenute in carriera: una dalla Prima categoria alla Promozione con la Taurianovese nella stagione 1999/00 e, come si diceva, quattro dall’Eccellenza alla Serie D: Libertas Rosarno nel 2001/02 (con un solo ko e il record di miglior difesa, con appena 8 gol incassati), Villese nel 2004/05 (con il record di 23 vittorie consecutive dalla prima alla 23ª giornata) e le due con il Castrovillari, tramite gli spareggi in entrambe le circostanze, nel 2005/06 e nel 2015/16. I NUMERI – In carriera ha accumulato, in campionato, nella stagione regolare, 593 panchine, per un totale di 1012 punti conquistati, con 278 vittorie, 178 pareggi e 137 sconfitte. Non è mai retrocesso.

LE SQUADRE

Ha allenato la Taurianovese, la Libertas Rosarno, la Paolana, la Villese, il Rosarno, il Castrovillari, lo Scalea, la Vibonese (in C2), la Palmese, la Nuova Gioiese, ancora il Castrovillari e il Città di Messina.

L’ECCELLENZA

Questo torneo lo conosce come le sue tasche e in questo campionato ha dei numeri di rilievo, essendo arrivato 2 volte primo, tre volte secondo, una volta 3° e con un 5° posto nel carniere. Il tutto per un totale di 201 panchine con 129 vittorie, 49 pareggi e 23 sconfitte. In Eccellenza Franco Viola ha una media di 2,16 punti a partita.

LA CURIOSITÀ

Sempre in Eccellenza conserva il record di imbattibilità pari a 38 gare di fila senza sconfitte fra la stagione 2003/04 e quella successiva.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •