Salta al contenuto principale

Ballerini catanzaresi in Nazionale
L'esperienza di Fabio e Concetta

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 15 secondi

CATANZARO - Si è conclusa la lunga kermesse che ha visto protagonista, in tutti i padiglioni di Rimini fiera, la Danza sportiva italiana e mondiale. Dopo il grande successo di Sportdance, l’evento che ha unito in sei giorni di manifestazione i Campionati italiani di categoria e dodici eventi internazionali, la Fids ha scelto di riservare la stessa location, per svolgere il ritiro della sua Nazionale. Per la prima volta è stato riunito tutto il Club Azzurro, in una intensa tre giorni di allenamenti, test e stage di aggiornamento tenuti da professori di Roma Tor Vergata, procuratori sportivi e tecnici di fama mondiale.

Il raduno della Nazionale italiana, con un ritmo incalzante, si è aperto con una valutazione da parte della commissione tecnica, della Dance Performance per testare i parametri degli atleti in una simulazione di gara con relativi abiti regolamentari; è proseguito con lecture tecniche e allenamenti specifici per le singole discipline,e con sessioni di preparazione atletica con strumenti messi a punto appositamente per gli atleti da aziende leader nel settore, in collaborazione con il Centro Studi Federale.

Gli atleti dunque sono stati valutati al fine di attestare il loro grado di condizione generale, con l'obiettivo di migliorare le loro performance.

Selezionata a far parte del Club Azzurro, la coppia di ballerini catanzaresi Fabio Borelli e Concetta Flauti che studiano presso la “Free dance Catanzaro”, e sono insegnanti dell’ “Asd Passione Danza” di Catanzaro lido.

I due atleti calabresi vantano un palmares di altissimo livello: pluricampioni di Coppa Italia, vicecampioni assoluti, pluricampioni italiani danze latine e dieci danze (standard e latine), finalisti nella ranking nazionale danze latine, riconfermatisi nei giorni scorsi campioni italiani anche per l’ anno 2015, hanno avuto l’ enorme prestigio di essere stati convocati nella Nazionale italiana di Danza sportiva. Un altro traguardo raggiunto con grandissimo orgoglio e soddisfazione, il sogno di tutti gli atleti che solo in pochi riescono a realizzare.

«È stata un’ emozione fortissima» raccontano Fabio e Concetta, «ricevere la lettera di convocazione, ma emozione ancor più grande è stata vivere questa bellissima esperienza, allenarsi, studiare, formarsi insieme ai più grandi maestri e atleti del panorama della danza sportiva italiana e mondiale. Indossare la maglia azzurra è uno splendido privilegio e ci impegneremo al massimo per esserne sempre all’ altezza».

La Danza sportiva praticata ad altissimi livelli è uno sport a tutti gli effetti, che comporta tanti sacrifici e studio costante e «questo raduno che ha racchiuso il meglio degli atleti italiani» sostiene il presidente Christian Zamblera «è stato voluto dalla Federazione per il miglioramento del più grande patrimonio della danza: gli atleti».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?