Salta al contenuto principale

Le calabresi verso Jesolo
Le nostre miss si raccontano

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 22 secondi

BINA, Maria Assunta, Annalisa, Maria Giulia, Greta, Ilaria, Alessia, Serena, Ludovica, Giorgia. Dieci nomi comuni a tante altre ragazze della loro età. Così come comuni a tante altre coetanee sono quegli sguardi pieni di attesa e di timori, ma anche di felicità, sicurezza e soddisfazione. Perché queste dieci incantevoli ragazze sanno che, a differenza di tante altre loro coetanee, il futuro, almeno quello immediato, ha assunto le fattezze di un sogno. Saranno loro, infatti, a rappresentare la Calabria nelle prefinali nazionali di Miss Italia a Jesolo, dove sono giunte ieri insieme alle altre 201 ragazze provenienti dalle altre regioni. Tra tutte, solo 33 accederanno alla finale del 20 settembre quando in palio ci sarà lo scettro della più bella del Paese.

GUARDA LE FOTO DELLE MISS

Lunedì, intanto, per otto di loro (in due erano già in viaggio per il Veneto), si sono aperte le porte della redazione del Quotidiano, dove sono arrivate in compagnia di coloro i quali sono stati al loro fianco durante questo lungo percorso estivo che è valso il pass per le prefinali: Carmelo Ambrogio e Linda Suriano, dell’agenzia Carlifashion che ha curato la manifestazione calabrese; lo stilista e direttore artistico Claudio Greco; la bella e brava giornalista Raffaella Salamina, presentatrice ufficiale dell’evento. L’ingresso in redazione è compassato, c’è forse un po’ di timore per una situazione nuova, un po’ di impaccio per le domande e la telecamera. «Tranquille ragazze, non siamo mica sulla passerella di Jesolo» scherza uno dei presenti. La tensione si scioglie e allora spazio alle presentazioni, al racconto della propria esperienza, delle proprie sensazioni, delle proprie aspettative, che tra il sogno di fare l’attrice e quello di emergere nel mondo dello spettacolo, passano per lo più dalla volontà di rappresentare al meglio la Calabria, portando a Jesolo i colori, il calore e i valori di questa nostra terra.

Cosa non deve mancare mai nella valigia di una Miss? La grinta, la spontaneità e più prosaicamente la fascia o, azzarda una delle ragazze, un bel cornetto portafortuna. Non si percepisce competizione tra di loro, solo semplicità, sorrisi e sguardi complici. Linda Suriano, che a Miss Italia ha già partecipato qualche anno fa, evidenzia come le concorrenti abbiano fatto squadra, come tra loro si sia creato un bel rapporto di amicizia e come si siano supportate e aiutate a vicenda durante il cammino.

GUARDA IL VIDEO

Ed ecco che alla domanda pepata di un cronista sul “chi sia dunque la favorita” interviene Claudio Greco, quasi a voler sollevare il gruppo dall’empasse. Indossata la fascia di Miss Calabria, lo stilista sale sul tavolo, improvvisando una sfilata propiziatoria per dare l’in bocca al lupo alle ragazze. (GUARDA IL VIDEO)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?