Salta al contenuto principale

Un vibonese varca la soglia del Vaticano, Romano
scelto per la ristampa di un volume sul Cristianesimo

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 52 secondi

VIBO VALENTIA – Un'eccellenza tutta calabrese. Quella della Romano Arti Grafiche che ha realizzato la prestigiosa stampa del volume "Cristianesimo e Questione Sociale" di Peppino Accroglianò la cui presentazione è avvenuta ieri sera a palazzo Mafferi-Marescotti.

Un lavoro “all'ombra” della Santa Sede e nel quale sono emerse la professionalità e la competenza dell'azienda tropeana da decenni sul mercato, appunto, delle arti grafiche. Nella storica sede del Vicariato un parterre de roi con la presenza di Monsignor Liberio Andreatta, vicepresidente dell'Opera romana pellegrinaggi, monsignor Antonio Ciliberti, arcivescovo emerito di Catanzaro, suor Miriam Castelli, giornalista, Cesare Mirabelli, presidente emerito della Corte costituzionale e Consigliere generale della Città del Vaticano, Enzo Romeo, caporedattore Tg2 e vaticanista, Santo Strati, giornalista, curatore del volume, lo stesso autore e Mario Romano, titolare dell'azienda ed attuale presidente di Confindustria giovani per il Mezzogiorno.

Il volume raccoglie l’approfondita riflessione di Peppino Accroglianò tenuta nel 1964 a Guardia Piemontese Terme su un tema che papa Francesco ha portato nuovamente al centro dell’attenzione dei cattolici. Può il Cristianesimo diventare la fonte di soluzione della questione sociale? La risposta del Papa è largamente positiva. L'opera indica il percorso da seguire e come, nel corso dei secoli, sono state adottate misure in favore dei più bisognosi, nell’ottica della misericordia, che l’anno Santo appena aperto, celebra con convinzione e maturità cristiana.

«Un altro importante traguardo, un lavoro prestigioso e un riconoscimento alla qualità e all'affidabilità per la nostra Azienda – ha commentato Romano - Aver stampato un volume in occasione del Giubileo è per noi motivo di grande orgoglio. Mai come in questo momento è importante affrontare il tema della “Questione Sociale” e soprattutto le imprese possono incidere con il loro ruolo sociale, creando ricchezza nei propri territori in un'epoca in cui i mercati sono globalizzati e c'è forte bisogno di un cambio di passo, moderno, responsabile e con una visione verso un ruturo che oramai è già presente».

Il volume al momento è stato stampato in 1.000 copie ma c'è già l'accordo per incrementare esponenzialmente la tiratura in quanto verrà presto distribuito su tutto il territorio nazionale in allegato a Famiglia Cristiana.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?