Salta al contenuto principale

A Cassano un calendario in stile giubileo
L'idea del giornalista Salvo Esposito

Calabria

Chiudi

Salvo Esposito con alcuni modelli (foto Delia)

Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 28 secondi

CASSANO ALL'IONIO - Domenica 10 gennaio sarà presentato il calendario Jubilee Style ispirato al Giubileo della Misericordia, nel “teatrino” del complesso del seminario diocesano di Cassano all’Ionio, ideato dal giornalista di moda e costume Salvo Esposito. Per l’occasione si terrà un brunch esclusivo nel refettorio dove Papa Francesco consumò un pranzo fugace. Solo cento fortunati ospiti hanno ricevuto il cartoncino d’invito per l’esclusiva colazione che immortala Esposito con ragazzi in abito talare. A scandire i dodici scatti un nutrito esercito di “fedeli” della diocesi del Pollino e della Sibaritide capitanati da Giovanni Bisignani, stimato cardiologo di Castrovillari, che per un giorno si sono lasciate immortalare come top da copertina con superbi abiti dell’alta moda italiana come Renato Balesta, Raffaella Curiel, Marella Ferrera, Egon  Fürstenberg, rosy Garbo, Gai Mattiolo e il brand Seduction disegnato da Valeria Marini. Inoltre, Salvo Esposito ha ideato alcuni capi ispirati ad abiti talari che hanno fatto la storia del costume come quello dalle “mille asole” delle sorelle Fontana indossato negli anni 50 da Ava Gardner. Per la creazione di questi capi si è avvalso della collaborazione dello stilista marchigiano Fausto Pallotti. Mentre l’hair stylist e make up artist Salvatore Sisca, eccellenza della Sibaritide, ha realizzato chiome scolpite e visi luminosi. Gli scatti sono stati realizzati da Francesco Giuseppe Delia, fotografo dell’Alto Ionio. A brillare tra velette, broccati e ricami le superbe croci del maestro orafo Gerardo Sacco. Ecco quella indossata dall’indimenticabile Luciano Pavarotti, realizzata per l’opera “don Carlo” di Franco Zeffirelli diretta da Riccardo Muti, e quelle realizzate per l’opera “Otello” di Franco Zeffirelli, una ostentata da Placido Domingo e l’altra nel ruolo di Desdemona indossata da Katia Ricciarelli. Sono della partita anche le croci ideate per il musical “I promessi sposi” di Michele Guardì nel ruolo del cardinal Borromeo e della monaca di Monza. Inoltre, le copie del crocifisso bizantino donato dalla città di Catanzaro a San Giovanni Paolo II in occasione della visita pastorale in Calabria nel 1984 e la croce Stauroteca sita nel Duomo di Cosenza. Ancora da segnalare due croci giubilari: quella del 2000 e del Giubileo della Misericordia, in legno d’ulivo guarnita d’argento dove ai piedi della Croce si riconosce un mappamondo segno dell’unità dei popoli. A presentare nel “petit” palcoscenico il maestro di danza Samuel Peron della fortunata trasmissione televisiva di Ra1 Ballando con le Stelle. Mentre gli sguardi saranno puntati sulla vincitrice di Amici 2015 sezione danza, Virginia Tomarchio, ora della compagnia del teatro dell’Opera di Roma, diretta da Eleonora Abagnato. E tra abbracci, sorrisi e baci Esposito darà appuntamento a Roma per l’happening giubilare e il premio Ago d’Oro, che si terranno durante le sfilate dell’alta moda italiana.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?