Salta al contenuto principale

Storie da Tag, Edgar e l'informatizzazione degli alberghi

La start up che mira digitalizzare il mondo degli hotel

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

RESTARE o partire? La formula perfetta non esiste e le strade dell’innovazione si rivelano spesso infinite. La storia di Domenico Gabriele e Marcello Stani, startupper, sviluppatori e pionieri in Talent Garden Cosenza, lo dimostra. Domenico, una laurea in informatica e la passione per l’innovazione, ha lasciato un incarico di consulenza a Roma per tornare in Calabria e lavorare, almeno all’inizio, come freelance. Doveva essere una rientro momentaneo, prima di trasferirsi all’estero. La permanenza invece si è prolungata e Domenico, dalla sua scrivania in Talent Garden (come vincitore del Tag Factor) ha avviato una serie di collaborazioni e oggi è assunto come developer da Urbi, la startup made in Italy ma con sede ora a Berlino, che ha sviluppato un’app gratuita per aggregare i principali servizi di car sharing e che da qualche settimana è stata acquisita al 51 per cento da Lastminute.com. Marcello, ingegnere informatico, aveva invece le idee chiare già all’età di 18 anni: voleva restare in Calabria e realizzare qualcosa nella propria regione.

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA

È partito da Tuelv (società messa su con i futuri founder di Viaggiart, Giuseppe Naccarato e Stefano Vena), nel 2013 ha fondato con Karin Venneri 1000 Italy, l’app per il turismo incoming che fa conoscere l’Italia agli stranieri attraverso le esperienze degli stessi italiani. Una startup con cuore e mente calabresi, sede a Londra, partnership importanti e un focus sul mercato russo. Per Marcello Stani arriva poi l’incontro con Damiano Ramazzotti, il fondatore di WeTipp, la piattaforma online dedicata al mondo dell’associazionismo e del no profit che aiuta a trovare nuovi membri, ad incrociarne gli interessi comuni, ad animare la propria community. In WeTipp Stani è capo del team di sviluppatori. Oggi, però, Marcello e Domenico, dopo essersi conosciuti proprio in Talent Garden, lavorano insieme alla propria startup. Si chiama Edgar smart concierge e si propone di digitalizzare l’offerta di servizi, interni ed esterni, degli alberghi.

Nel video (GUARDA) un’anteprima del servizio completo in uscita domani sul Quotidiano del Sud.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?