Salta al contenuto principale

Tropea Festival "Leggere&Scrivere", sei giorni

per raccontare la Calabria e discutere di attualità

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Una veduta di Tropea
Tempo di lettura: 
1 minuto 48 secondi

TROPEA (VIBO VALENTIA) - Sei giorni, dal 3 all'8 ottobre per parlare di cultura. Ma non solo. 300 ospiti e 180 appuntamenti impreziosiranno l'ormai storicizzata kermesse del Sistema bibliotecario vibonese.

LEGGI DELL'ISTITUZIONALIZZAZIONE AVVENUTA
LO SCORSO ANNO E DELLE POLEMICHE CHE NE SONO SEGUITE

Il Tropea Festival "Leggere&Scrivere", che avrà come fulcro Palazzo Gagliardi a Vibo Valentia, si presenta come un'edizione dai grandi numeri. È l'intento dei direttori artistici, Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano, è proprio quello di arrivare ad un pubblico ampio, diversificato per estrazione sociale, per formazione e per anagrafica. Si parlerà di letteratura e si presenteranno libri, secondo l'ormai consolidata formula dell'evento, con personalità quali Nuccio Ordine, scrittore e docente; il matematico Piergiorgio Odifreddi; il fotografo Ferdinando Scianna; il saggista Franco Cardini; gli scrittori: Domenico Dara, Giorgio Vasta, Demetrio Paolin. Anche nomi di rilevanza internazionale solcheranno il palco del Tf "Leggere&Scrivere": ci saranno il filologo statunitense Glenn Most e l'archeologo e orientalista Paolo Matthiae.

Non necessitano di presentazione, Fausto Bertinotti storico leader del Partito della Rifondazione comunista, il soprano Katia Ricciarelli, il calciatore Marco Tardelli, Barbara De Rossi attrice e conduttrice tv, la cantante Irene Grandi e Giovanni Muciaccia, storico presentatore del programma per ragazzi Art Attack. Anche la Calabria e i calabresi saranno degnamente rappresentati grazie alla presenza di Mimmo Gangemi, Gioacchino Criaco, Vito Teti, il procuratore della Repubblica Nicola Gratteri, Gerardo Sacco, Peppe Voltarelli (Premio Tenco 2016) e Otello Profazio, lo storico Giuseppe Ferraro.

Tante ancora le donne del Festival, dalla psicologa Vera Slepoj, alle giornaliste Marta Ottaviani e Serena Uccello, passando per le scrittrici calabresi Maria Concetta Preta (L'ombra di Diana), Giusy Staropoli Calafati (La terra del ritorno), Mattia Milea (Dalla Calabria alle Langhe),Daniela Rabia (Matilde), Anna Pascuzzo (Pari, dispari e donne) , Ippolita Luzzo (Dalla Pop Art alla Post Art) e Stefania Mangiardi, responsabile del blog "La ragazza che annusava i libri". Nello Spazio bimbi, invece, interessanti incontri con professionisti dell'educazione, nutrizionisti, autori di libri per ragazzi. Attesi percorsi di musicoterapia, lettura ad alta voce, educazione alimentare.

Non saranno trascurati i territori dal momento che iniziative collaterali si terranno a Serra San Bruno, Soriano, Pizzo Calabro, Marina di Gioiosa Ionica, Tropea e la Casa circondariale di Vibo Valentia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?