Salta al contenuto principale

Master di Sala per gli alunni dell'istituto "Mancini"

Una prova di alto livello ripartita in cinque fasi

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
La foto di gruppo del Master sala
Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

COSENZA - Quattordici allievi di sala dell'istituto d'istruzione superiore "Mancini" si sono cimentati con il Master Sala. I ragazzi, divisi in sette squadre e con il supporto di un professore nel ruolo di coach, hanno affrontato cinque difficili prove: la mise en place della tavola, la presa di una comanda, la presentazione di un vino, la preparazione di quattro crepe suzette con prova alla lampada, l'intaglio e la presentazione di una composizione di frutta.

GUARDA IL VIDEO DELLA PROVA MASTER SALA

A giudicare i ragazzi una giuria tecnico-scientifica, composta da Giuseppe Palmieri (vicepresidente della Fondazione Italiana Sommelier Calabria). William Greco (segretario della Fondazione Sommelier), Biagio Talarico (fiduciario Amira Cosenza Sila), Alessandro Elia (gran maestro della ristorazione Amira), Elio Luccerini (maestro pasticcere), Giuseppe Barbino (segretario dell'associazione provinciale cuochi cosentini).


 

Il loro voto è stato sommato alla valutazione espressa dalla commissione per il premio della critica, presieduta dal dirigente scolastico dell'istituto "Mancini", Graziella Cammalleri, dall'imprenditrice Antonella Dodaro, dalle docenti Giuseppina Aprigliano, Amalia Chiappetta e Felicita Cinnante. Quest'ultima è anche direttore tecnico del polo Crati (Competenze rafforzate per attivare turismi innovativi), organizzatore del master. Ad aggiudicarsi la gara studenti della classe IV dell'alberghiero.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?