Salta al contenuto principale

Razzi a Rende: «In Corea del Nord la gente ride e fa il karaoke. Le polemiche dei professori? So' ragazzi» VIDEO FOTO

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Il senatore Antonio Razzi (il primo a sinistra) al tavolo dell'iniziativa
Tempo di lettura: 
1 minuto 30 secondi

RENDE (COSENZA) - «Non sono qui per fare polemica. Il rettore, i professori... So' ragazzi. Non porto mai rancore, tutti possono sbagliare. Pure Cristo ha sbagliato». Antonio Razzi arriva puntuale a Rende, ospite degli studenti di "Democrazia culturale", per nulla turbato dal polverone sollevato dalla sua annunciata presenza all'Unical (LEGGI).

Un polverone tale da spingere gli studenti a cambiare la sede del seminario, dall'Università ad un hotel di Rende, per parlare di Usa e Corea del Nord.

GUARDA IL VIDEO CON L'INTERVENTO INTEGRALE

«C'hanno in qualche modo cacciato dalla nostra casa, l'Unical - dice alla sala Antonio Caterino, studente e membro di Democrazia culturale - ma abbiamo confermato l'evento, perché, come diceva Chaplin, l'uomo è libero se ha il coraggio delle proprie idee e non si fa piegare dai condizionamenti».

 

Razzi ha spiegato anche com'è nata la sua presenza qui: «Il figlio del mio amico Maurizio Feraudo (Nicola, membro di "Democrazia culturale", ndr) ha tanto insistito e io ho accettato volentieri, perché i giovani sono il nostro futuro. Il rettore dice che non sapeva nulla? A me sembra molto strano. Gli studenti organizzano nella sua università e lui non sa nulla?» ha detto Razzi.

VIDEO - INTERVISTA AD ANTONIO RAZZI

Il senatore è comunque disposto a portare Gino Crisci in Corea del Nord con lui, se vuole: «Potrebbe imparare qualcosa, non si smette mai di imparare» ha aggiunto. Ai ragazzi il senatore ha detto che possono dormire «sonni tranquilli» perché la guerra per colpa della Corea del Nord «non scoppierà». Certo, «sono pronti a difendersi».

VIDEO - L'INTERVENTO DI RAZZI AGLI STUDENTI

E la dittatura? «Quando vedi la gente ridere, che fa il karaoke nei locali cosa pensi? Che funziona» ha detto Razzi (GUARDA IL VIDEO CON LE DICHIARAZIONI INTEGRALI SULLA DITTATURA), rispondendo alle domande.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?