Salta al contenuto principale

Anniversario della nascita di Natuzza Evolo il 23 agosto

Il figlio della mistica invita tutti ad essere presenti

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Il vescovo Luigi Renzo assieme a Natuzza Evolo
Tempo di lettura: 
2 minuti 1 secondo

MILETO - Negli scorsi giorni la Fondazione Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime, oggi guidata dal presidente facente funzione Marcello Colloca, ha chiesto la riapertura del dialogo con il vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, Luigi Renzo, (LEGGI LA NOTIZIA) per superare la situazione di blocco totale delle attività a sfondo religioso della Fondazione stessa, ispirata dalla mistica di Paravati, Natuzza Evolo, conseguente alla revoca del decreto episcopale di autorizzazione dello Statuto avvenuta lo scorso primo agosto  (LEGGI LA NOTIZIA). 

In seguito il vescovo Renzo ha voluto scrivere una missiva aperta ai cenacoli di preghiera del Cuore Immacolato di Maria rifugio delle Anime (LEGGI LA NOTIZIA) per spiegare come il provvedimento non si rivolgesse alle cellule di preghiera presenti in tutto il mondo e ispirate proprio da Natuzza bensì alla solo Fondazione. A distanza di un giorno, poi, il presule, incontrando la stampa, ha anche chiarito di essere pronto ad emanare un nuovo decreto a patto che venissero accolte le modifiche allo statuto (LEGGI LA NOTIZIA) bocciate dall'assemblea della Fondazione in occasione dell'ultima riunione dello scorso 22 luglio (LEGGI DEGLI ESITI DELL'ASSEMBLEA DEL 22 LUGLIO E DELLE MODIFICHE CHIESTE DAL VESCOVO RENZO). 

In quelle due occasioni il vescovo ha annunciato ai cenacoli e ai fedeli che, su richiesta della Fondazione, si sarebbe tenuta il prossimo 23 agosto, in occasione della nascita di Natuzza Evolo, una celebrazione eucaristica presieduta dallo stesso Renzo nel parco della Villa della Gioia.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SULLA FONDAZIONE
CUORE IMMACOLATO DI MARIA RIFUGIO DELLE ANIME
NEL FASCICOLO DINAMICO DEDICATO

Nelle ultime ore, soprattutto sui social network, stano girando strani inviti a boicottare l'evento. Per chiudere la polemica però è intervenuto il figlio della donna di fede di Paravati, Antonio Nicolace, che tramite il proprio account Facebook ha inviato un messaggio, anche utilizzando termini forti, «a tutti i cenacoli di preghiera di mamma Natuzza - ha scritto Nicolace - Stanno girando messaggi scritti da alcuni (...) irrispettosi e di poca fede nei quali si invita a non partecipare alla celebrazione del 23 a Paravati. Io come figlio, vi prego ad essere numerosi innanzitutto in onore della Madonna e poi per mia Madre che vi ha sempre voluto bene come figli suoi. Questo sarebbe il più bel regalo per il suo compleanno, dimostrando così di essere veri cenacoli di preghiera con fede e rispetto alla chiesa».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?