Salta al contenuto principale

L'Unical si conferma tra le migliori università al mondo secondo la classifica di The times higher education

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
L'Unical di Rende
Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

RENDE (COSENZA) - L’Università della Calabria si conferma anche quest’anno nella prestigiosa classifica internazionale delle università THE Times higher education world rankings.

L’Unical, è scritto in una nota, si colloca infatti nel percentile 401-500, mantenendo stabile la sua posizione nonostante il numero delle università partecipanti sia cresciuto di oltre 150 unità. La classifica annuale giunta al suo 15mo anno, prosegue la nota, «continua a essere l’elenco più completo e competitivo: oltre 1.250 gli istituti di istruzione superiore presi in esame in tutto il mondo, un incremento rispetto ai 1.100 dello scorso anno, con 86 Paesi rappresentati (nel 2017 erano 81)».

LEGGI DEL POSIZIONAMENTO GENERALE DELL'UNICAL
NELLA CLASSSIFICA 2017 TIMES HIGHER EDUCATION

La classifica è stilata in base a 13 indicatori di performance raggruppati in cinque macro-aree: formazione, ricerca, numero di citazioni, internazionalizzazione e trasferimento tecnologico e di conoscenze verso il sistema industriale.

«Un risultato importante - commenta con soddisfazione il rettore Gino Mirocle Crisci - considerando che nella medesima posizione si collocano università italiane quali l’Università di Siena, il Politecnico di Torino, Roma III, nonché le ben note università mondiali Sciences Po in Francia, l’Università di San Pietroburgo in Russia e la Western Sydney University in Australia».

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUI RANKING
DELLA RIVISTA TIMES HIGHER EDUCATION

L’Ufficio speciale relazioni internazionali, che coordina l'azione per il ranking, evidenzia che tra i singoli parametri l'Unical ha riscontrato un notevole miglioramento, con riferimento all’Industry Income, con un punteggio di 89.3 rispetto al precedente 32.6, crescendo inoltre di più di 3 punti nelle Citations e nell’International Outlook, dove ha raggiunto rispettivamente il punteggio di 72.9 e 37.7. «Anche se non ci si può basare unicamente sui ranking - ha concluso il rettore - per valutare la qualità di un ateneo, si tratta di un risultato di cui siamo soddisfatti perchè attesta la crescita della reputazione dell’Unical nel mondo, testimoniata dall’interesse di centinaia di studenti internazionali che anche per l’anno accademico 2018/2019 hanno scelto il nostro Ateneo per ricevere una formazione europea qualificata». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?