Salta al contenuto principale

Calendario solidale dell'Avvento, dalla parrocchia le "Bracciaperte" per le persone più deboli

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
I componenti dell'associazione
Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

“BRACCIAPERTE” è nata sei anni fa da un gruppo di ragazzi che aveva frequentato e frequentava l’Azione Cattolica nella parrocchia di Santa Teresa. Rispondeva all’invito che era arrivato dalla diocesi a mobilitarsi e a dar vita a nuove iniziative per aiutare le fasce deboli della popolazione. «Lanciò l’idea Pasquale Nigro, la raccogliemmo in sei. L’idea del nome fu sempre di Pasquale, che è un commercialista ma ha la passione del canto e si ispirò a una canzone di Renato Zero» racconta Mario Covelli, attuale presidente dell’associazione.

LEGGI IL CALENDARIO SOLIDALE DELL'AVVENTO 

 

All’inizio “Bracciaperte” nasceva per aiutare gli anziani: i volontari si offrivano per fare un po’ di compagnia a chi era solo, sbrigare pratiche o accompagnarlo. L'associazione ha deciso poi di ampliare le attività e ora ha un sogno: realizzare un ristorante solidale, aperto a tutti. Vi raccontiamo i dettagli nell'edizione del Quotidiano oggi in edicola. Per aiutare l’associazione, con donazioni o diventando volontari, è possibile visitare la pagina Facebook “Bracciaperte” o contattare il presidente Mario Covelli (3496002850).

L'iniziativa

Per Natale fatti un regalo: apri il tuo cuore e aiuta gli altri. Nasce con questa idea Il calendario solidale dell'Avvento, una rubrica che ci accompagnerà fino a Natale. Ogni giorno racconteremo storie e iniziative che arrivano dal mondo del volontariato e dell'associazionismo, aperte al contributo e all'impegno di tutti. Potete segnalarcele anche voi, inviando una mail all'indirizzo cosenza@quotidianodelsud.it e indicando come oggetto “calendario solidale dell'Avvento”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?