Salta al contenuto principale

La "Befana del poliziotto" tra solidarietà e riflessione

A Catanzaro iniziative di Fsp in pediatria e in teatro

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
L'iniziativa nel reparto di pediatria
Tempo di lettura: 
2 minuti 27 secondi

CATANZARO - Avvicinare sempre più la figura del poliziotto, che in maniera responsabile e costante si spende quotidianamente al servizio della comunità, alle nuove generazioni e soprattutto ai più piccoli. Il tutto allo scopo di fare in modo che, anche nella società odierna, questa figura possa tornare ad essere un punto di riferimento.

A partire da questi presupposti anche quest’anno è andata in scena, come da ormai diversi anni nel giorno dell’Epifania, la “Befana del poliziotto”, giunta alla sua XXIII edizione. Organizzata e promossa dalla sezione catanzarese della FSP - Federazione Sindacale di Polizia di concerto con le associazioni “Biricchinopoli”, “Un pensiero per te” e “Gioventù Nazionale”, e con il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Catanzaro, quest’anno l’iniziativa si è sviluppata in due distinti momenti nell’arco della giornata, andando ad abbracciare non solo diversi quartieri della città, ma anche interlocutori di varie fasce d’età.

La partecipata iniziativa, infatti, è partita fin dalla mattina quando, accompagnati da una befana in carne ed ossa e da un gruppo di zampognari della tradizione locale, i promotori dell’iniziativa hanno fatto visita ai piccoli degenti dell’Ospedale “Pugliese-Ciaccio”, portando loro sorrisi, affetto ed anche gli attesissimi regali. Oncologia pediatrica, Pediatria e Chirurgia pediatrica sono stati i reparti interessati dalla visita.

«La Befana del poliziotto è un appuntamento fisso che ormai ogni anno aspettiamo tanto noi quanto i nostri bambini in reparto – ha dichiarato il primario di Pediatria, Giuseppe Raiola – questi sono giorni di festa, ma purtroppo i nostri reparti sono sempre pieni, e ciò testimonia come le malattie non rispettano le festività, e dunque si cerca sempre di alleviare il più possibile le sofferenze dei nostri bimbi, portando questi momenti di distrazione».

befana poliziotto brugnano ferro

Nel pomeriggio, poi, la giornata di iniziative è proseguita nel centro storico del capoluogo, e più precisamente all’interno del rinnovato Teatro Comunale di Corso Mazzini, dove è andato in scena lo spettacolo condotto Rino & Giulio, con danza, comicità, musica e molto altro. Evento che, già nei giorni scorsi aveva riscosso un forte successo a livello di adesioni, tanto da costringere la FSP ad annunciare il “sold out” di tutti i 444 posti disponibili.

«Abbiamo iniziato con gli occhi lucidi dal reparto di Oncologia pediatrica, questo per dare un segnale forte alle nuove generazioni in particolare, soprattutto a chi non può trascorrere questa festa nella propria casa – ha sottolineato Giuseppe Brugnano, segretario nazionale della FSP – il poliziotto è per il futuro, e speriamo che continui ad essere un punto di riferimento, soprattutto nei momenti di difficoltà». Ospite anche il vice presidente nazionale dell'organizzazione sindacale, Franco Maccari.

Durante il pomeriggio sono stati assegnati anche alcuni riconoscimenti che il sindacato di polizia, insieme alla Confcommercio, ha concesso alla deputata Wanda Ferro (nella foto); al direttore di Pediatria del "Pugliese" Giuseppe Raiola; al procuratore aggiunto di Cosenza Marisa Manzini; al giornalista Saverio Simone Puccio; al pugile Antonio Gualtieri; all'assessore del Comune di Catanzaro Alessandra Lobello. La manifestazione è stata dedicata al giudice Romano De Grazia, alla presenza dei familiari

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?