Salta al contenuto principale

Startup calabresi, Gipstech conquista Here

Accordo con la compagnia di navigazione satellitare

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Il team di Gipstech
Tempo di lettura: 
1 minuto 22 secondi

COSENZA – Gipstech – l’azienda spin off dell’Università della Calabria che ha sviluppato il sistema di navigazione per interni capace di funzionare là dove il Gps non arriva – ha stretto un accordo con Here technologies, compagnia leader nel settore delle mappe e della localizzazione. Un gran bel colpo se si pensa che il sistema di navigazione di Here è alla base della maggior parte dei navigatori integrati nelle auto. La compagnia nasce dalle ceneri della Navteq, divenuta poi Nokia maps. È diventata Here nel 2012 e dal 2015 è proprietà di un consorzio tedesco che comprende Audi, Bmw e Daimler. L’annuncio della partnership è stato dato ieri sera da Here al Ces, la grande fiera dell’hi-tech in corso a Las Vegas.

Here e Gipstech stanno lavorando insieme da un anno e mezzo per migliorare le prestazioni di localizzazione indoor degli smartphone. Ora la tecnologia sviluppata da Gipstech, che sfrutta un segnale naturale come il campo geomagnetico terrestre, sarà integrata in Here positioning, la suite di strumenti offerti dalla compagnia per la localizzazione indoor e outdoor. Attualmente la soluzione di Here per la navigazione all’interno di spazi chiusi sfrutta insieme wifi e bluetooth: con la tecnologia di Gipstech lo smartphone potrà integrare i segnali wifi e bluetooth con le informazioni che arrivano da sensori già integrati nel dispositivo come l’accelerometro.

Soddisfatti per l’accordo il vicepresidente di Here, Erminio Di Paola, e il Ceo di Gipstech, Gaetano D’Aquila. Il pluripremiato spin off dell’Unical è reduce da un 2018 di successi: la partnership con Ntt Data (LEGGI LA NOTIZIA) e la messa a punto dell’app che consente agli utenti di muoversi (senza perdersi) nell’aeroporto di Tokyo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?