L'area colpita dai sismi

Tempo di lettura 2 Minuti

BOCCHIGLIERO (COSENZA) – Un scossa di terremoto di magnitudo pari a 3.5 è stata avvertita nella provincia di Cosenza, a 4 chilometri da Bocchigliero, nell’entroterra calabrese.

L’ipocentro è stato localizzato a una profondità di 32 km. La scossa è stata registrata alle 4.19. Un minuto prima, alle 4.18, era stato registrato un altro movimento tellurico di magnitudo 2.9 in provincia di Crotone, a 7 chilometri da Savelli all’incirca nella medesima area. Non si hanno notizie di danni a persone o cose.

Una seconda scossa di magnitudo 2.0 si è verificata nello stesso punto, più vicino a Bocchigliero, un’ora dopo alle 5:20.

«La situazione è sotto controllo e in continuo monitoraggio, ma al momento non abbiamo ricevuto richieste di aiuto e non si segnalano danni a persone o strutture pubbliche e private». Quste le prime dichiarazioni del capitano Carlo Alberto Sganzerla, comandante della compagnia carabinieri di Rossano, a seguito degli accertamenti avviati per verificare eventuali danni dopo la scossa di terremoto di magnitudo 3.5 registrata in provincia di Cosenza, a 4 chilometri da Bocchigliero. Nessun danno rilevato anche a seguito degli accertamenti effettuati dalla Protezione civile regionale che ne ha dato notizia nella sua pagina Facebook. Pochi istanti prima del movimento tellurico di Bocchigliero era stato registrato un altro sisma di magnitudo 2.9 in provincia di Crotone, a 7 chilometri da Savelli. «D’altronde le profondità non trascurabili (maggiori di 32 km) e le distanze delle aree epicentrali dagli abitati – è scritto nel post – hanno fatto sì che i sismi non avessero effetti significativi nelle aree interessate»

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •